Loading...

Responsive Search Ads: come funzionano e cosa cambia per i brand

Rich Clicks - Responsive Search Ads article

Responsive Search Ads: come funzionano e cosa cambia per i brand

Da poche settimane Google ha messo a disposizione di un numero limitato di advertiser la versione beta di un nuovo formato di annunci per le campagne search: i Responsive Search Ads.

Questo nuovo formato permetterà agli advertiser di inserire combinazioni multiple di headline e descrizioni che verranno poi testate e ottimizzate in maniera automatica grazie al Machine Learning di Google.

Quali sono i vantaggi dei Responsive Search Ads?

Come noto, Google sta puntando molto sul Machine Learning per automatizzare la maggior parte dei processi necessari per il lancio, la gestione e l’ottimizzazione delle campagne di advertising nell’ecosistema AdWords.

Di norma per testare le performance di un annuncio testuale è necessario svolgere continui A/B test in modo da privilegiare le combinazioni che meglio rispondono alle ricerche degli utenti e agli obiettivi dei brand.

Con i Responsive Search Ads le ottimizzazioni fra tutte le diverse combinazioni “headline + description” verranno effettuate in automatico dal machine Learning di Google, mostrando agli utenti le combinazioni più attinenti alla loro ricerca e di conseguenza incrementando le performance complessive delle campagne di search advertising.

Inoltre, gli advertiser potranno ridurre il tempo da dedicare alle task ripetitive di A/B testing, focalizzandosi più sulla strategia e sulle performance complessive (incremento del CTR e riduzione del CPC).

Non è finita qui, perché con i Responsive Search Ads sarà possibile utilizzare contemporaneamente 3 headlines e 2 descrizioni (di 90 caratteri) per ogni combinazione, andando ad aumentare quindi la visibilità degli ads nel motore di ricerca, soprattutto da mobile.

Se ben gestiti, i Responsive Search Ads porteranno benefici ai brand anche dal punto di vista della visibilità degli ads: infatti, aumentando le combinazioni a disposizione e le corrispondenze tra “keywords e ads”, gli adgroup avranno l’opportunità di competere all’interno di un numero maggiore di “auctions”.

Cosa sono i Responsive Search Ads e cosa cambia rispetto ai format tradizionali?

Al momento della creazione degli ads, con i Responsive Search Ads si potranno inserire: a) da un minimo di 3 a un massimo di 15 headlines; b) da un minimo di 2 a un massimo di 4 descrizioni. Sarà poi AdWords a mostrare automaticamente le varie combinazioni ottimizzando in tempo reale le performance. Un vantaggio non da poco rispetto agli Expanded Search Ads, composti da 2 headlines e 1 descrizione da 80 caratteri in posizione fissa.

Avere più contenuti a disposizione e in ordine “sparso”, significa che gli advertiser dovranno fare maggiore attenzione all’output che si andrà a creare nel motore di ricerca, perché la leggibilità e il senso dovranno essere mantenuti con qualsiasi combinazione.

Per questo motivo, ci sarà la possibilità di “pinnare” headlines e descrizioni in posizione specifiche, in modo da fissare un testo in una specifica posizione. Questo sarà particolarmente utile per tutti gli advertiser che lavorano in mercati particolarmente sensibili che richiedono disclaimer e linee guida particolari.

Quali sono le best practice e i suggerimenti di Google per i Responsive Search Ads?

  • Google suggerisce di scrivere le prime 3 linee headlines come se potessero apparire tutte insieme (e in ordine casuale ) negli ads, per assicurarti un senso compiuto a prescindere dalla combinazione con cui verranno mostrati.
  • Prova a trattarle come copy separati, inserendo “caratteristiche di prodotto”, “benefit”, “offerte”, “call to action” etc.
  • Fare “pin” non è raccomandato per tutti gli advertiser (di fatto riduce le combinazioni possibili), ma se proprio si decide di farlo, Google suggerisce di “pinnare” almeno 2 o 3 diversi headlines o descrizioni per ogni posizione, dando la possibilità al machine Learning di variare.

In conclusione, i Search Responsive Ads sono un’opportunità molto interessante per migliorare le performance dei tuoi investimenti digitali all’interno del mondo Google. Se vuoi saperne di più, contattaci per una consulenza personalizzata.